Come si fa a diventare donatore di Midollo Osseo?

Per diventare donatori di midollo osseo è necessario sottoporsi a un prelievo di sangue [come per una normale analisi]. Non occorre impegnativa medica. Dopo aver firmato il consenso informata e l’adesione al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo, i risultati delle analisi vengono inseriti in un archivio elettronico gestito a livello regionale e nazionale, collegato con 58 Registri Internazionali, nell’assoluto rispetto della riservatezza.
In caso di una prima compatibilità con un paziente, il donatore sarà chiamato a ulteriori prelievi di sangue, per analisi più dettagliate al fine di stabilire i successivi livelli di compatibilità. L’adesione iniziale firmata in corrispondenza del primo prelievo ha solo valore morale e fino all’ultimo momento il potenziale donatore può sempre ritirarsi [è facile, tuttavia, immale conseguenze di un tale gesto soprattutto per il paziente]. Tutto ciò rende chiaro che il donatore di midollo osseo è un donatore atipico: diventa tale soltanto nel raro caso dì compatibilità con un paziente non si sa quando, non si sa per chi. La sua disponibilità, gratuita e anonima, non ha limiti geografici: viene infatti a far parte dell’insieme dei donatori di tutto il mondo.

Posted in: Domande più frequenti